13,5 milioni di euro per il bando “Fondo Futuro – Sezione 2019” destinato ad autoimpiego e microimprese

“Fondo Futuro 2019” La Regione Lazio rilancia il microcredito e la microfinanza con un intervento di erogazione di piccoli finanziamenti a tasso agevolato a chi ha un’idea imprenditoriale ma ha difficoltà di accesso al credito bancario.

Obiettivo: offrire micro-finanziamenti agevolati, tramite risorse POR FSE, da restituire a un tasso di interesse agevolato, con lo scopo di incentivare la nascita di progetti di autoimpiego, l’avvio di nuove imprese e la realizzazione di idee di sviluppo imprenditoriale.

Possono partecipare: microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, SRL e SRLS), microimprese ancora da costituire, titolari di partita IVA che abbiano difficoltà o impossibilità di accesso al credito bancario ordinario e con almeno una Sede Operativa nel territorio della Regione Lazio.

Dotazione finanziaria: 13.500.000 Euro.

Le risorse finanziarie complessivamente allocate nella Sezione Speciale FSE 2014-2020 ammontano a Euro 31.500.000,00 a valere sul POR FSE Lazio 2014-2020, Asse I “Occupazione”.

Natura dell’aiuto: i soggetti interessati possono richiedere un finanziamento compreso tra 5 mila e 25 mila euro, da restituire a un tasso d’interesse dell’1%, con una durata variabile massima di 84 mesi.

A chi rivolgersi: gli interessati che intendono presentare domanda di finanziamento dovranno contattare uno dei soggetti erogatori indicati sul sito www.lazioinnova.it.

Presentazione delle domande: Il richiedente deve accedere alla piattaforma GeCoWEB accessibile dal sito www.lazioinnova.it e compilare l’apposito Formulario. Il Formulario è disponibile on line a partire dalle ore 12:00 del 2 settembre 2019 e fino alle ore 12:00 del 30 ottobre 2019.

La Richiesta di accesso all’agevolazione generata dal sistema GeCoWEB deve essere sottoscritta e inviata via PEC, all’indirizzo fondofuturo2019@pec.lazioinnova.it, a partire dalle ore 12:00 del 3 settembre 2019 e fino alle ore 18:00 del 30 ottobre 2019.

Per leggere l’Avviso completo, cliccare qui:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *