Al San Camillo un trapianto di fegato a paziente con metastasi al seno: un esempio di buona sanità

Prendo atto con grande soddisfazione che è stato effettuato per la prima volta in Italia, all’ospedale San Camillo di Roma, un intervento di trapianto di fegato su paziente con metastasi epatiche derivate da carcinoma mammario. Intendo fare i complimenti a tutto il personale sanitario che si è reso protagonista di questo eccezionale intervento. Sono queste le notizie che vorremmo leggere tutti i giorni. E’ la dimostrazione che l’assistenza sanitaria nel Lazio nonostante i tagli, il commissariamento, i disservizi, può vantare dei picchi di eccellenza anche se poco percepiti dagli stessi cittadini.  Dobbiamo infatti far fronte a problemi che gli utenti affrontano quotidianamente. Penso ai Pronto Soccorso che esplodono, ormai diventati degli autentici ‘gironi infernali’, agli ospedali con carenza di posti letto e personale ridotto e alle lunghe liste d’attesi per esami diagnostici e visite specialistiche. La nostra sanità fortunatamente si regge grazie alla presenza di ottimi professionisti e può contare su importanti certezze come quella del San Camillo. Questa è la sanità di cui andiamo fieri ed orgogliosi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *