Avviso Pubblico riservato agli Istituti Culturali Regionali, iscritti senza riserva all’Albo 2017-2019, per lavori di recupero e ristrutturazione e per l’acquisizione di beni e attrezzature

Pubblicato sul BURL del 20.06.19 l’Avviso Pubblico riservato agli Istituti Culturali Regionali, iscritti senza riserva all’Albo 2017-2019, per lavori di recupero e ristrutturazione e per l’acquisizione di beni e attrezzature (L. R. n. 42/1997).

Finalità:

  • valorizzare e promuovere le sedi dagli Istituti Culturali;
  • migliorare l’accessibilità al fine di dare la possibilità a persone con ridotte o impedite capacità motorie o sensoriali di entrare agevolmente nelle sedi degli Istituti Culturali e di fruire degli spazi, delle attrezzature e dei servizi in condizioni di adeguata sicurezza e autonomia;
  • mettere in evidenza il ruolo degli Istituti Culturali quali strutture essenziali per la crescita del territorio e della comunità;
  • elevare e potenziare la qualità dei servizi offerti dalle sedi degli Istituti Culturali;
  • migliorare l’apparato divulgativo degli Istituti Culturali.

Soggetti beneficiari dei contributi:

esclusivamente gli Istituti Culturali Regionali ammessi senza riserva all’Albo triennale 2017-2019, così come indicato nell’Allegato A della determinazione dirigenziale n. G05927 del 7 maggio 2018 e come previsto dalla Deliberazione della Giunta regionale n. 289 del 16 maggio 2019.

Gli Istituti Culturali Regionali devono aver mantenuto i requisiti previsti per l’ammissione all’Albo in corso, pena l’inammissibilità della domanda e l’impossibilità di concedere il contributo in questione.

Tipologie degli interventi ammissibili:

  • lavori di recupero, mediante restauro conservativo, di ristrutturazione o di consolidamento di immobili di proprietà degli istituti destinati a servizi culturali accessibili al pubblico, nonché lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, su immobili di proprietà di enti pubblici, concessi in uso agli Istituti per il conseguimento delle proprie finalità, limitatamente agli interventi di competenza degli stessi in virtù degli atti di concessione;
  • acquisizione di beni e attrezzature finalizzati ad assicurare una ampia fruibilità pubblica del patrimonio culturale degli Istituti, anche mediante l’utilizzazione delle moderne tecnologie.

Dotazione finanziaria:€ 700.000,00 (di cui € 350.000,00 stanziati sul Capitolo del Bilancio regionale Esercizio Finanziario 2019, ed € 350.000,00 stanziati sul Capitolo del Bilancio regionale Esercizio Finanziario 2020).

Il contributo massimo riconoscibile per ogni singolo progetto è pari ad € 35.000,00.

Ogni Istituto Culturale Regionale può presentare una sola richiesta di contributo che può riguardare lavori di recupero e/o acquisizione di beni e attrezzature.

Il contributo regionale per questa tipologia di interventi è pari all’ 80% della spesa complessiva ritenuta ammissibile (IVA inclusa).

Ogni contributo che verrà assegnato sarà pagabile sino alla quota del primo 50% nell’esercizio finanziario 2019, mentre la restante quota sarà pagabile nell’esercizio finanziario 2020.

Modalità di presentazione della domanda di contributo: entro 45 giorni dalla pubblicazione del presente Avviso pubblico sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio delo 20.06.2019 esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo cultura@regione.lazio.legalmail.it.

Per leggere l’Avviso completo, cliccare qui:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *