Criminalità: cresce la tensione tra i cittadini, la Regione deve intervenire sul fronte della sicurezza

Continuano a susseguirsi le notizie di furti e aggressioni in tutti i Comuni della provincia di Latina. Ultima, ma solo in ordine di tempo, quella che ha visto un imprenditore di Latina aggredito e derubato l’altra sera mentre faceva rientro a casa. Si tratta di una emergenza su cui, come rappresentanti delle istituzioni, e ciascuno per il ruolo che ricopre, dobbiamo rapidamente intervenire per dare una risposta sotto il profilo della sicurezza e dell’incolumità pubblica e un segnale forte della vicinanza dello Stato ai cittadini. In questo contesto credo sia importante evidenziare l’impegno costante e radicato di tutte le Forze dell’Ordine che ogni giorno, con dedizione e rigore, svolgono h24 il pattugliamento delle strade delle nostre città, intervengono con rapidità a sostegno dei cittadini e spesso riescono ad arrivare all’identificazione e alla cattura di questi criminali. Tuttavia non possiamo sottovalutare la situazione di allarme crescente che sta acuendo la tensione sociale di fronte ad una emergenza che non può essere ignorata. Siamo di fronte ad una situazione senza precedenti. I cittadini sono esasperati, preoccupati per la sicurezza propria e per quella della propria famiglia. La sicurezza non può essere uno slogan. Il nostro impegno deve essere, come accaduto in questi anni, mirato a fare squadra per aumentare il contrasto alla criminalità con ogni mezzo. La Regione, come sosteniamo da sempre, deve farsi parte attiva e responsabile di questo processo incentivando e sostenendo gli investimenti per interventi mirati ad implementare la sicurezza sui territori della provincia di Latina e del Lazio, incrementando le risorse a favore dell’installazione di nuovi impianti di videosorveglianza nei Comuni e nelle aree ancora scoperte. La tranquillità, la sicurezza sono un bene prezioso che va tutelato. Assicurare la sicurezza dei cittadini è possibile. Con una Regione guidata dal centrodestra non sarà solo possibile ma sarà realtà.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *