Festival del folklore, la Regione Lazio ha approvato le linee guida per l’iscrizione all’albo regionale

La Regione Lazio ha approvato le linee guida concernenti modalità di iscrizione e finalità  dell’Albo regionale dei Festival del folklore.

L’iscrizione all’Albo costituisce condizione per l’accesso ai benefici previsti dalla Legge Regionale 29 dicembre 2014, n. 15.

Possono presentare domanda di iscrizione all’albo: Comuni del Lazio, in forma singola o aggregata con altri comuni, che hanno promosso o
realizzato nei loro territori festival di cui all’articolo 2, per almeno due anni, nell’ultimo decennio; Soggetti pubblici e privati, con esclusione delle persone fisiche, in forma singola o aggregata, che hanno organizzato festival di cui all’articolo 2 per almeno due anni nell’ultimo decennio, purché il secondo anno ricada nell’ultimo quinquennio, e che presentino una dichiarazione del comune ove è stato svolto il festival, in merito all’effettiva capacità del festival stesso di rappresentare il patrimonio folcloristico musicale e coreutico della comunità di riferimento.

Presentazione delle domande: le domande di iscrizione vanno inoltrate da parte dei soggetti interessati alla Direzione regionale competente in materia di cultura entro e non oltre 90 giorni dalla pubblicazione delle presenti Linee Guida sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.

L’iscrizione all’Albo ha durata triennale.

I festival per i quali non è stata presentata l’istanza di conferma dell’iscrizione entro i termini previsti decadono automaticamente dall’Albo

Per leggere la deliberazione completa clicca qui: DGR N. 77

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *