Forza Italia a Cisterna ha un progetto politico alternativo a Carturan

Forza Italia è un partito consolidato e coeso che è rappresentato nel Lazio dal suo coordinatore regionale Claudio Fazzone che sta seguendo attentamente l’evoluzione delle dinamiche politiche sul territorio ed è l’unico che può decidere e scegliere nei modi propri di una dialettica di partito corretta. A Cisterna, Fazzone ha inteso delegarmi per affrontare questa fase che precede le elezioni amministrative. Per queste ragioni ci tengo a precisare che Forza Italia si contrappone alla candidatura di Mauro Carturan con cui non c’è e non può esserci intesa. All’amico Del Prete vorrei sottolineare che se si ritiene uomo di Forza Italia dovrebbe sentire la responsabilità di partecipare alle nostre riunioni e di condividere il nostro percorso. Se così non fosse, come emerge dai fatti, l’amico Del Prete non può parlare per nome e conto di Forza Italia da cui può ritenersi fuori. Vorrei chiarire all’amico Del Prete che Forza Italia non è un bus di linea, che sali ad una fermata e scendi quando vuoi. Per quanto ci riguarda può restare alla fermata ad attendere il bus che più gli appartiene. Forza Italia è il partito che non accetta forzature e prese di posizione da auto incoronazione da parte di nessuno. Non accettiamo che ci si nasconda dietro il nostro simbolo per agire in modo autonomo e strettamente personalistico. C’è una regola aurea in politica, in una politica corretta: il rispetto dei percorsi decisionali. L’amico Del Prete ha preso parte all’incontro organizzato da Mauro Carturan solo ed esclusivamente a titolo personale e non per conto di Forza Italia con cui evidentemente non ha più alcun legame. In queste settimane di intensa attività politica sul territorio non ho mai avuto il piacere di incontrarlo alle riunioni di Forza Italia, a cui, invece, hanno partecipato tutti coloro che, partiti e liste civiche, stanno terminando con noi questa consiliatura e sono interessati a mettere a punto un progetto politico che si basi sullo sviluppo e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Ho parlato personalmente con Luca Gramazio la cui assenza all’incontro non era casuale o legata a questioni tecniche. La sua assenza è legata a questioni politiche. Perché Gramazio, in quanto uomo di Forza Italia e quindi rispettoso della regole del partito, non intende con il suo nome fare da parafulmine a scelte esclusivamente personali. Siamo impegnati a mettere a punto un progetto a cui tutti stanno dando il proprio contributo, a partire dal sindaco uscente Antonello Merolla che proprio in una prospettiva di crescita ha messo in discussione la sua naturale ricandidatura. Questo dimostra come il nostro interesse, l’interesse unico di Forza Italia, sia il bene della comunità e non le poltrone o i personalismi. Tanto meno lo sono quelle corse in avanti che non trovano posto nel nostro modo di intendere e fare politica a Cisterna e in tutti i Comuni del Lazio. Su Cisterna, come ovunque, abbiamo una classe dirigente che condivide un percorso politico. Merolla, che ha dato tutta la sua disponibilità a fare un passo indietro, ne è un esempio. Mauro Carturan sta giocando una propria partita che non è la partita di Forza Italia. Il nostro progetto tende non ad esaltare ciascuno ma a mettere tutti a disposizione delle risorse migliori che abbiamo. E’ tempo di partito, di senso della comunità non di giocatori solisti. E’ di tempo di scelte che vanno nella direzione opposta a quella intrapresa da Carturan e Del Prete.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *