GAL Aurunci e Valle dei Santi, 75mila euro per la Cooperazione tra piccoli operatori per organizzare processi di lavoro in comune e condividere impianti e risorse e per lo sviluppo e/o commerciale di servizi turistici sul turismo rurale

Il presente Bando Pubblico attiva, nell’ambito di quanto previsto dal Piano di Sviluppo Locale “Aurunci e Valle dei Santi” (approvato dalla Regione Lazio con Det. n. G05513 del 26 aprile 2018, pubblicata sul BURL n. 36 Supplemento n.1 del 03/05/2018, la Misura 19. “Sostegno allo sviluppo locale LEADER”, Sottomisura 19.2 “Sostegno all’esecuzione degli interventi nell’ambito della strategia SLTP”, Tipologia di Intervento – Operazione 19.2.1 16.3.1 “Cooperazione tra piccoli operatori per organizzare processi di lavoro in comune e condividere impianti e risorse e per lo sviluppo e/o commerciale di servizi turistici sul turismo rurale.

Nel Gruppo d’Azione Locale Aurunci e Valle dei Santi sono ricompresi i Comuni di Ausonia, Esperia, Castelforte, Castelnuovo Parano, Coreno Ausonio, Pignataro Interamna, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Sant’Andrea del Garigliano, Sant’Apollinare, San Giorgio a Liri, Santi Cosma e Damiano, Spigno Saturnia, Vallemaio.

L’operazione è finalizzata a promuovere l’approccio cooperativo in grado di determinare un evidente vantaggio rispetto all’approccio singolo. La cooperazione è pertanto volta a offrire nuove opportunità di aggregazione di più soggetti da mettere a sistema superando gli svantaggi della frammentazione. In particolar modo l’operazione è finalizzata a sostenere e promuovere la cooperazione tra operatori commerciali nell’ottica della organizzazione di processi comuni e della condivisione di strutture e risorse per lo sviluppo del marketing turistico. (da PSL).

In particolare: favorire la creazione di nuove forme di cooperazione, tra i “piccoli operatori” finalizzate ad accrescere l’offerta dei servizi nell’area del GAL; favorire l’organizzazione dei processi di lavoro in comune per condividere impianti e risorse per la diminuzione dei costi e il miglioramento della competitività al fine di raggiungere economie di scala non raggiungibili isolatamente; favorire lo sviluppo e/o la commercializzazione dei servizi e prodotti turistici inerenti il turismo rurale ed eno-gastronomico.

I beneficiari dell’intervento sono partenariati, anche nella forma di poli o reti di nuova costituzione o che intraprendono una nuova attività, costituiti da “piccoli operatori” in numero minimo di almeno due microimprese del settore agricolo (produzione, trasformazione, commercializzazione), del settore forestale e della filiera alimentare nell’Unione, e altri soggetti che contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi e delle priorità della politica di sviluppo rurale, tra cui le associazioni di produttori, operatori di servizi, operatori del turismo, le cooperative e le organizzazioni interprofessionali, nonché soggetti pubblici attivi nei servizi connessi al turismo che possono aderire al partenariato in qualità di partner non beneficiari.

Dotazione finanziaria del bando: per il finanziamento delle domande inoltrate ai sensi del presente bando sono stanziati complessivamente 75.000,00 (settantacinquemila/00) euro.

Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale e l’operazione è finanziata come incentivo alla cooperazione. Intensità della spesa pubblica: L’intensità dell’aiuto è del 100% delle spese per la cooperazione. Il costo massimo ammissibile è di euro 25.000,00 (venticinquemila/00) a progetto e comunque non superiore a euro 3.000,00 a soggetto cooperante.

Termini di presentazione: la presentazione delle domande di sostegno deve avvenire entro le ore 23:59 del 04/11/2019.

Per leggere il bando completo, cliccare qui:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *