La regione ha stanziato 3 milioni per la ‘ripartenza delle attività di promozione culturale’

La regione Lazio, attraverso la propria società LAZIOcrea, intende promuovere una procedura finalizzata alla concessione dei contributi a sostegno della ripartenza delle attività di promozione culturale ed animazione territoriale poste in essere dai soggetti in possesso dei requisiti.

In considerazione delle restrizioni imposte dall’emergenza epidemiologica COVID-19 che ha particolarmente colpito il settore dello spettacolo dal vivo attraverso le misure di sospensione delle attività a seguito delle chiusure, la Regione Lazio ha previsto uno stanziamento finalizzato a garantire, in questa fase temporale, un sostegno economico per stimolare la ripresa delle attività del settore.

I progetti che potranno partecipare al bando dovranno essere volti alla realizzazione di spettacoli dal vivo (teatro, musica, danza), reading e presentazioni di libri, rassegne cinematografiche, corsi di formazione artistica (teatro, musica, danza, arti visive, etc), mostre temporanee di arti visive ed eventi di carattere performativo, attività di animazione culturale (es. laboratori artistici etc.).

Potranno beneficiare del contributo sono i seguenti soggetti: Associazioni culturali, società, cooperative ed imprese culturali; Associazioni di Promozione Sociale operanti sul territorio regionale ed iscritte nei registri regionali o nazionali; il requisito si considera sussistente anche in caso di avvenuta presentazione dell’istanza di iscrizione al Registro nazionale o Regionale. Soggetti che siano gestori di sale teatrali 1situate nella Regione Lazio e con capienza sino a 100 posti (come risultante da idonea certificazione), che si occupino in modo continuativo dell’organizzazione e programmazione di attività di teatro, musica e danza, inclusa la programmazione nell’ambito dello spettacolo dal vivo e che non siano partecipati e/o gestiti direttamente da enti territoriali o altri enti pubblici.

La somma con la quale la regione intende finanziare queste iniziative è di 3 milioni di euro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *