Approvato in consiglio regionale l’ordine del giorno di Forza Italia per la messa in sicurezza del ponte sul fiume Garigliano

Non posso che esprimere massima soddisfazione per l’approvazione dell’ordine del giorno che ho presentato, a firma di tutto il gruppo di Forza Italia, al cosiddetto Collegato al bilancio 2021 con cui si impegnano, il presidente e la giunta regionale, a mettere in atto ogni azione necessaria per compartecipare alle spese necessarie ai lavori finalizzati alla riapertura in sicurezza del Ponte sul Garigliano.

La chiusura del ponte è stata disposta dalla Provincia di Latina ad aprile 2021 a causa della mancanza di sicurezza della infrastruttura che avrebbe messo in pericolo la vita dei cittadini.

Una scelta dovuta ma che impone rapidità nella risoluzione delle criticità rilevate al fine di arrivare nel più breve tempo possibile a rendere nuovamente fruibile quello che rappresenta un collegamento fondamentale tra le province di Latina e Caserta. La chiusura del ponte, infatti, in combinato disposto con i lavori che l’Astral sta effettuando su via delle terme di Suio, sta avendo enormi ripercussioni su due comunità, quella della provincia di Caserta e quella di Latina, che da sempre risultano connesse tra loro e che nel tempo hanno costruito legami sul piano commerciale, lavorativo, sociale e che oggi si trovano separate, costrette a veri e propri viaggi della speranza per muoversi tra i due territori di Castelforte e Sessa Aurunca.

La competenza sul ponte risulta essere in capo rispettivamente alla Provincia di Latina e alla Provincia di Caserta. In virtù di queste competenza le due Province hanno stabilito di collaborare al fine di trovare rapidamente una soluzione per ripristinare il traffico in sicurezza sul ponte. Dopo i sopralluoghi effettuati la provincia di Latina ha messo in campo una prima progettazione ma soprattutto vuole procedere alla quantificazione delle somme necessarie per effettuare l’intervento di messa in sicurezza e riapertura al traffico.

Il progetto di fattibilità Tecnica ed Economica, redatto dalla “AZ Srl Società di Ingegneria”, prevede una stima economica pari a circa 2milioni di euro totali, ed è stato approvato dalla Provincia di Latina.

Tecnicamente l’intervento prevede la sostituzione dell’impalcato e la manutenzione straordinaria delle pile e delle spalle. Stando quanto appreso si è scelto di non utilizzare un ponte a noleggio prefabbricato sia in considerazione della possibilità di mantenere spalle e pile, sia in considerazione oltre che della duplicazione dei costi, anche dei tempi necessari per l’ottenimento dei pareri per entrambi i procedimenti.

Ogni Provincia stanzierà, a fronte della stima approssimativa effettuata sul progetto avanzato pari a 2milioni di euro, considerata la duplice competenza sull’infrastruttura, circa 1 milione di euro ciascuna.

In questo contesto, ferma restando l’impossibilità della provincia di Latina di provvedere facendo leva solo sul proprio bilancio allo stanziamento di tali risorse, risulta essere indispensabile che la Regione Lazio si faccia parte responsabile nella risoluzione delle problematiche inerenti i territori di competenza. Con questo ordine del giorno abbiamo compiuto un piccolo ma sostanziale passo avanti in tal senso ora vigileremo affinché l’impegno assunto trovi presto concretizzazione

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *