Ospedale del Golfo, Zingaretti conferma che da Regione solo proposta di candidatura per accesso ai fondi. No ai voli pindarici

Nel corso del consiglio straordinario sulla sanità, fortemente voluto dall’opposizione, l’intervento di replica del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in merito alla realizzazione dell’ospedale del Golfo ha spazzato via ogni dubbio di interpretazione. Il riferimento va al decreto del 6 aprile 2016 concernente proposta di ripartizione dei fondi di investimento in edilizia sanitaria per il triennio 2017 – 2019, di cui 75 milioni di euro proprio per il nuovo ospedale del Golfo, che tanto entusiasmo ha suscitato in questi giorni. Nel merito Zingaretti, a cui riconosciamo l’onestà intellettuale, ha detto chiaramente che con l’approvazione di tale atto la Regione Lazio “si è candidata a ricevere le somme indicate nel decreto” per la realizzazione di questa opera. Si tratta di una notizia importante. Si tratta di un passo decisivo per colmare il gap esistente nell’offerta ospedaliera e sanitaria del sud pontino. Ma si tratta soprattutto, in questa fase, di un progetto ancora ben lungi dall’essere prossimo alla realizzazione. Ovviamente tutti speriamo, e ci batteremo, affinchè questa proposta non cada nel vuoto e perché tali somme siano messe a disposizione dai Ministeri interessati. Allo stesso tempo però l’imperativo è mantenere i piedi ben piantatati nella realtà e nella quotidianità focalizzando ogni azione sul miglioramento dell’offerta, dei servizi e delle strutture esistenti. Senza distrarre l’attenzione dalle esigenze dei cittadini.

2 commenti
  1. Davide Pietro PICCIRILLO
    Davide Pietro PICCIRILLO dice:

    Buongiorno, sono l’ing. avide Pietro PICCIRILLO. Sottopongo alla vs attenzione il sottoscritto in quanlità di tecnico che ha lavorato nel settore sanitario. Qualora servono persone affidabili del settore resto a vostra disposizione, grazie. Ing. Davide Pietro PICCIRILLO,

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *