Permettere gli spostamenti per curare gli orti e le aree verdi. La regione Lazio segua l’esempio di Toti in Liguria

Consentire gli spostamenti per la cura di orti privati e aree verdi credo sarebbe opportuno anche nella nostra regione. Condivido in pieno lo spirito del decreto varato dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti che per quanto concerne il suo territorio ha autorizzato la riapertura di orti, giardini e piccoli allevamenti. Un provvedimento che ha riguardato la manutenzione del verde pubblico e privato, il taglio del bosco per legna da ardere, la coltivazione di piccoli appezzamenti (poderi, orti, vigneti) o la conduzione di piccoli allevamenti di animati da cortile finalizzati al sostentamento familiare da parte di agricoltori non professionali, purché svolte con modalità tali da evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale. Una misura analoga applicata nella regione Lazio sarebbe auspicabile anche in virtù della necessità di superare alcune problematiche all’orizzonte. Mi riferisco all’urgenza di curare nel migliore dei modi campi e terreni che con l’imminente arrivo dell’estate rischiano di restare incoltivati e provocare roghi e incendi pericolosi per l’incolumità delle persone.  Ma credo sia giusto venire incontro a tante persone costrette a rimanere a casa nonostante i lavori da effettuare nei propri appezzamenti. Così del resto gli olivicoltori ad esempio potrebbero effettuare le potature degli alberi. Penso alla necessità di chi nei propri orti avrebbe bisogno di arare il proprio terreno e piantare le prime piante. Per queste ragioni e nell’ottica della collaborazione istituzionale che soprattutto l’attuale fase emergenziale richiede, approfitterò della commissione Agricoltura e Ambiente convocata per venerdì 17 aprile, per porre la questione all’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Enrica Onorati, invitandola a prendere in considerazione la possibilità di consentire gli spostamenti proprio per curare gli orti privati e le aree di verde pubblico dei nostri territori”

2 commenti
  1. Massimo d'angelo
    Massimo d'angelo dice:

    Buon giorno
    La ringrazio per il suo interessamento a questo problema ma il decreto così emesso dal presidente Zingaretti e molto vago e inutile perché io ho un appezzamento di terreno che ha bisogno di molte cure e manutenzione però c è sopra una casetta di campagna che risulta 2 casa anche se è ubicata nel mio stesso comune di residenza (Roma) quindi mi pare di capire che non posso raggiungerlo anche se non distante dal mio domicilio
    Grazie

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *