PO FEAMP: Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca

Sostenere investimenti volti a migliorare le infrastrutture preesistenti dei porti di pesca, delle sale per la vendita all’asta, dei siti di sbarco e dei ripari di pesca, inclusi gli investimenti destinati a strutture per la raccolta di scarti e rifiuti marini con l’obiettivo di migliorare la qualità, il controllo e la tracciabilità dei prodotti sbarcati, accrescere l’efficienza energetica, contribuire alla protezione dell’ambiente e migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro.

L’avviso pubblico approvato dalla Regione Lazio afferente la Misura 1.43 del PO FEAMP 2104/2020 e destinato a:

  • imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura;
  • imprese di servizi per il settore pesca e acquacoltura;
  • enti pubblici e autorità portuali.

Tutte le imprese richiedenti devono essere regolarmente iscritte alla Camera di Commercio.

L’avviso, che stanzia complessivamente 768.220,95 euro, ammette un investimento massimosarà pari a 400.000 euro, mentre l’investimento minimo ammissibile sarà pari a 25.000 euro.

I progetti avranno una quota di cofinanziamento pubblico pari al 50% della spesa ammissibile.

Per i siti in stato di degrado e per quelli precedentemente adibiti a uso industriale che comprendono edifici, tale limite è aumentato al 15%. In casi eccezionali e debitamente giustificati, il limite può essere elevato al 20% per operazioni a tutela dell’ambiente.

Le domande di sostegno dovranno essere inviate a mezzo PEC entro il 13 aprile 2020esclusivamente ai seguenti indirizzi:

La domanda di sostegno, completa della relativa documentazione, deve riportare in oggetto la dicitura “Misura 1.43 del PO FEAMP 2014-2020 – Domanda di sostegno”. I documenti devono essere firmati e scansionati o firmati digitalmente e allegati al messaggio inoltrato di posta elettronica certificata in formato pdf.

Per leggere l’avviso completo, cliccare qui:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *