POR FSE – Gara per la creazione di hub “Cultura-Socialità-Lavoro”

E’ stata pubblicata una gara di appalto per la realizzazione di una rete di “Hub cultura-socialità-lavoro” sul territorio regionale.

L’appalto ha per oggetto la selezione di un soggetto incaricato di realizzare una rete di “Hub cultura-socialità-lavoro” con lo scopo di creare luoghi in cui gli utenti possano fruire di servizi innovativi integrati e favorire i processi di attivazione e l’occupabilità dei propri cittadini, aumentare il matching tra domanda e offerta di lavoro, favorire la nascita e il consolidamento nel tempo di spazi di coworking, promuovere iniziative sociali e culturali (incontri, conferenze, approfondimenti tematici, workshop, attività di animazione territoriale, iniziative pubbliche), fornire l’erogazione di un complesso di servizi di empowerment volti a incrementare l’occupabilità.

L’obiettivo principale dell’intervento è la creazione di luoghi in cui possano svilupparsi interazioni tra lavoratori, giovani professionisti, imprese, soggetti disoccupati e inoccupati, soggetti vulnerabili, da un lato, e soggetti promotori di opportunità inclusive e di sviluppo di percorsi individuali e collettivi di attivazione, intendendo con questi termini la creazione di un ecosistema sociale in cui i singoli soggetti partecipanti siano facilitati e incentivati a produrre beni e servizi attraverso la condivisione delle competenze e delle risorse, sia materiali sia immateriali e ad intraprendere percorsi di formazione e orientamento in modo da razionalizzare l’offerta di servizi a favore dell’innovazione e della competitività.

La gara ha per scopo l’individuazione di un operatore economico che dovrà realizzare una rete territoriale di “Hub cultura-socialità-lavoro” che possono essere sintetizzati dalle seguenti parole-chiave:

  • Integrazione: unico luogo dove sia possibile accedere a tutti i servizi per il coworking, l’orientamento, la formazione e il lavoro, sia per le persone sia per le imprese, così da scongiurare la frammentazione e l’incoerenza che spesso caratterizza i servizi pubblici;
  • Innovazione: openspace e accoglienza personalizzata per un nuovo rapporto tra cittadini e Istituzioni, un nuovo modo di concepire il servizio pubblico;
  • Personalizzazione del servizio: individuazione delle soluzioni e dei percorsi di sviluppo ottimali per le necessità specifiche di ogni utente;
  • Tecnologia: il software, gli strumenti multimediali, l’utilizzo di canali di comunicazione innovativi (Facebook, Twitter, ecc.) rappresentano il valore aggiunto degli Hub.

Il valore complessivo del servizio a gara, posto a base d’asta, è pari a 6.545.000 euro, oltre IVA come per legge e l’appalto, articolato in un unico lotto, avrà una durata di 36 mesi a decorrere dalla data di avvio delle attività.

Il servizio verrà finanziato con risorse a valere del Programma Operativo Regionale (POR) FSE 2014/2020, Asse I – Occupazione – Priorità di investimento 8.VII – Obiettivo specifico 8.7

La Regione Lazio si riserva la facoltà di rinnovare il contratto, alle medesime condizioni, per una durata pari al massimo a 12 mesi e comunque non oltre il 30 settembre 2023, per un importo massimo di 2.088.500 euro, oltre IVA come per legge.

Le caratteristiche dell’appalto sono analiticamente descritte all’interno del Capitolato.

Per partecipare alla presente gara e per la relativa documentazione, l’operatore economico interessato deve accedere alla piattaforma informatica, SATER Sistema Acquisti Telematici Emilia-Romagna al link http://intercenter.regione.emilia-romagna.it/servizi-imprese/bandi-altri-enti/bandi-altri-enti-aperti/ entro le ore 12:00 del 31 luglio 2019.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *