Province, con approvazione DDL Delrio è morta la democrazia

Oggi è morta la democrazia. La partecipazione popolare è stata annullata. Credo che, con l’approvazione del disegno di legge Delrio, sia stato commesso il “crimine” democratico più grande della storia repubblicana. Di fatto con scelte a questo punto sistemiche si sta smantellando il modello della rappresentanza politica a favore di un sistema sempre più centralista in cui le classi dirigenti vengono scelte dall’alto. Con questa filosofia i tagli della spesa stanno decretando che “lo spreco” sta nella democrazia stessa.  Oggi non hanno cancellato solo le province, hanno privato i cittadini di servizi efficienti e di un riferimento istituzionale vicino al territorio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *