PSR Lazio 2014 – 2020, avviso pubblico per il “Pagamento per il benessere degli animali”

PSR Lazio 2014 – 2020, avviso pubblico per il “Pagamento per il benessere degli animali” della Sottomisura 14.1  all’interno della “Misura 14 “Benessere degli animali” (art 33 del Regolamento(UE) N. 1305/2013)

Obiettivo: Promuovere operazioni in grado di incrementare significativamente il benessere psicofisico degli animali, individuando specifici ed oggettivi interventi zootecnici.
La misura premia gli allevatori che si impegnano a superare le norme minime prescritte dalla normativa vigente e che sostengono costi aggiuntivi e mancati redditi.
Gli impegni in materia di benessere degli animali introducono criteri superiori nei settori/aspetti di seguito riportati:
a) condizioni di stabulazione, maggiore spazio disponibile, pavimentazioni, materiali di arricchimento e luce naturale;
b) accesso all’esterno;
c) acqua, mangimi, e cura degli animali conformemente alle naturali necessità della zootecnia;
d) pratiche che evitano la mutilazione e/o la castrazione degli animali o l’utilizzo di anestetici, di analgesici e di antinfiammatori nei casi in cui è necessario procedere alla mutilazione o alla castrazione

Con il presente Bando pubblico si intende attivare la presentazione delle domande di pagamento (conferma impegno) per l’anno 2017

Possono partecipare: agricoltori attivi singoli o associati.
Il beneficiario deve essere in possesso dei seguenti requisiti/condizioni di ammissibilità stabiliti all’art. 3 del presente bando

Sono eleggibili all’aiuto, nel rispetto delle condizioni di impegno sotto specificate, gli animali appartenenti ad una delle specie sottoelencate:
􀁸 Bovini da latte e bufalini;
􀁸 Bovini da carne;
􀁸 Ovini e Caprini da latte;
􀁸 Ovini e Caprini da carne.

Presentazione delle domande:

a) domande iniziali: 15 Maggio 2018;
b) domande di modifica ai sensi dell’art. 15 del Reg. (UE) 809/2014: 31 Maggio 2018;
c) domande di modifica ai sensi dell’art. 3 del Reg. (UE) 809/2014 (ritiro parziale): data di apertura sul portale SIAN dei servizi di istruttoria delle domande di pagamento e con la contestuale pubblicazione degli indicatori di possibili irregolarità riscontrate sulle domande.

Ai sensi dell’art. 13, par. 1 del reg. (UE) 640/2014, le domande possono essere presentate con un ritardo di 25 giorni di calendario successivi rispetto al termine previsto del 15 maggio. In tal caso, l’importo al quale il beneficiario avrebbe avuto diritto se avesse inoltrato la domanda in tempo utile viene decurtato dell’1% per ogni giorno lavorativo di ritardo.
Le domande iniziali pervenute oltre il 11 giugno 2018 sono irricevibili.
Ai sensi dell’art. 13, par. 3 del reg. (UE) 640/2014, la presentazione di una “domanda di modifica ai sensi dell’articolo 15” oltre il termine del 31 Maggio 2018 comporta una riduzione dell’1% per giorno lavorativo di ritardo sino al 11 giugno 2018. Le domande di modifica pervenute oltre il termine del 11 giugno 2018 sono irricevibili.

Per leggere il bando completo clicca qui: PSR Sottomisura 14.1 Pagamento per il benessere degli animali

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *