Regione Lazio, erogazione contributi a favore di imprese/società gestori di Cinema aperti al pubblico

Pubblicato l’avviso pubblico destinato alla presentazione di progetti diretti all’abbattimento delle barriere architettoniche e alla messa in sicurezza (incluse, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, le aree destinate all’accoglienza e il miglioramento dell’accessibilità mediante l’ausilio delle tecnologie) nonché alla dotazione di ausili audiovisivi e  interpreti LIS nei cinema del Lazio. 

Soggetti beneficiari del contributo: imprese/società gestori di cinema aperti al pubblico, che abbiano svolto attività, nell’anno precedente alla corrente annualità e comunque attualmente in esercizio, per un numero minimo di cento giorni e che non abbiano superato, in termini di contributi ricevuti, il massimale di euro 200.000,00 per gli aiuti “de minimis” nell’ultimo triennio 2017-2019 ai sensi dell’art. 3 del Regolamento U.E. n. 1407/2013.

I soggetti interessati al momento della presentazione della domanda di agevolazione devono risultare in possesso, pena la non ammissibilità della domanda stessa, dei requisiti previsti al punto 3 del presente avviso.

Dotazione finanziaria: € 500.000,00 a valere sull’annualità 2019. Un importo non inferiore a euro 250.000,00 complessivi è riservato al finanziamento degli interventi di imprese/società, proprietari o gestori di cinema aperti al pubblico situati nel territorio delle province di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo.

Le istanze presentate devono riguardare interventi relativi a:

  • messa in sicurezza (incluse, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, le aree destinate all’accoglienza e il miglioramento dell’accessibilità mediante l’ausilio delle tecnologie);
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • acquisto di ausili audiovisivi;
  • prestazioni di interpreti LIS.

I soggetti beneficiari possono presentare una sola istanza per un importo massimo finanziabile per parte pubblica pari al 60% dell’importo complessivo del progetto. La restante quota è a carico del richiedente. La quota pubblica (i.e. contributo concesso) non potrà essere comunque e in ogni caso superiore a 40.000,00 euro.

Presentazione delle domande: entro e non oltre il 26 giugno 2019.

Per leggere l’Avviso completo, cliccare qui:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *