Regione Lazio. Pesca sportiva, obbligatorio il tesserino segna catture

Dal 1° di novembre chi esercita la pesca sportiva, o ricreativa dilettantistica, dovrà essere in possesso di apposito tesserino segna catture, come disciplinato dal regolamento 7/2019.

Il tesserino avrà validità dal 1 novembre al 31 di ottobre di ogni anno.

Ciascun pescatore ne potrà richiedere solo uno e, comunque, qualora gli spazi per le annotazioni siano terminati ne potrà chiedere uno aggiuntivo nel rispetto dei termini di riconsegna, entro e non oltre il 30 di novembre di ogni anno.

Sul tesserino segna catture devono essere annotati, a cura del pescatore sportivo: la giornata di pesca; il luogo di pesca; la specie ittica pescata e il numero dei capi pescati o il quantitativo dei pesci catturati per specie.

Il tesserino segna catture è ritirato e consegnato presso l’ADA (Area Decentrata Agricoltura) competente per il territorio di residenza o in alternativa può essere ritirato e riconsegnato anche dalle associazioni di pescatori riconosciute a livello nazionale attraverso delega dei propri iscritti.

Ai pescatori residenti nel territorio regionale di età inferiore ai diciotto anni o superiore ai sessantacinque e ai cittadini diversamente abili non è richiesta la licenza (ricevuta di versamento) per l’esercizio della pesca sportiva o dilettantistica. Ma comunque anche loro sono tenuti a ritirare l’apposito tesserino.

Per leggere il Regolamento, cliccare sul seguente link:
http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=regolamentiDettaglio&id=402&tipo=tc&nreg=&anno=&testo=

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *