Regione: l’erosione costiera entra in modo organico nella XII commissione consiliare. Risultato importantissimo a tutela del territorio

Oggi in aula nel corso dell’esame della proposta di delibera consiliare riguardante il numero delle commissioni permanenti è stato approvato l’emendamento presentato insieme ai consiglieri di Fratelli d’Italia e Lega, con cui  si inserisce in modo organico l’erosione costiera nella XII Commissione consiliare “Tutela del territorio, erosione costiera, emergenza e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione”. Si tratta di una scelta importantissima frutto del lavoro che abbiamo svolto in questi mesi per far comprendere al presidente Zingaretti e a tutti i consiglieri la rilevanza di questo tema che richiede di essere affrontato in modo serio, continuativo e determinato. Il settore turistico balneare rappresenta uno degli assi principali dell’economia del Lazio che a causa dei danni ingenti causati dall’erosione delle coste rischia di implodere. La situazione che abbiamo di fronte è gravissima anche a causa di anni di disattenzione e mancati interventi, ordinari e straordinari, di ripascimento nonché di contrasto al fenomeno stesso da parte della regione Lazio. Le ripercussioni per il territorio, dai confini con la Toscana fino ad arrivare a quelli con la Campania, sono incalcolabili. Quello che ci viene richiesto è di intervenire per evitare che tutto il settore del turismo balneare e l’indotto ad esso collegato continuino a vivere in uno stato di emergenza diventata ormai strutturale. Per questo ritengo fondamentale l’inserimento dell’erosione costiera tra i temi principali di una Commissione. Tale decisione, infatti, va oltre quelle che potrebbero definirsi azioni di facciata e si traduce nella possibilità per noi consiglieri di seguire passo dopo passo ogni scelta, di affrontarla con la serietà che merita e di formulare proposte che possano rispondere concretamente alle esigenze dei territori.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *