Roma – Latina: “Liberi e Uguali” sbugiarda Melilli e Zingaretti e conferma la svendita al ribasso del Lazio

Sono trascorse meno di ventiquattro ore da quando il presidente della regione Lazio, Zingaretti e il segretario regionale del Pd Melilli, hanno affermato che non esiste alcun accordo elettorale che veda il sacrificio della Roma – Latina. Meno di un giorno è passato da quando hanno sottolineato l’importanza di questa opera per il Lazio ed ecco arrivare la smentita in diretta da parte del responsabile nazionale enti locali di Sinistra Italiana ed esponente di Liberi e Uguali, Paolo Cento, che senza tentennamenti afferma che “il progetto della Roma – Latina è vecchio, obsoleto, inutile e costoso. A Zingaretti abbiamo proposto una svolta capace di mettere in sicurezza la Pontina”. Come dire poche idee e tutte confuse almeno in casa Pd. Qualcuno diceva che a pensar male si sbaglia ma qualche volta ci si azzecca. Mai come in questo caso ci abbiamo, tristemente, azzeccato. I cittadini del Lazio e della provincia di Latina ringraziano Liberi e Uguali per aver smascherato Zingaretti e aver dato la giusta dimensione di una Regione e di un territorio che sotto il governo del centrosinistra avranno ben poco da sperare in termini di infrastrutture e sviluppo. Noi dubbi non ne abbiamo oggi e non ne abbiamo mai avuti. La Roma – Latina e la Cisterna Valmontone sono due opere strategiche e fondamentali per la sicurezza dei cittadini e per lo sviluppo dell’economia e dell’occupazione a cui non rinunceremo. Se Zingaretti ed i suoi sostenitori vogliono giocare lo facciano pure ma sapendo che non gli consentiremo di continuare a farlo con questa farsa che ha già, in soli cinque anni, distrutto ogni ambizione di crescita per il Lazio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *