Sanità, avviso per il conferimento degli incarichi a tempo indeterminato nelle attività di continuità assistenziale della Regione Lazio

Pubblicato l’avviso per il conferimento degli incarichi a tempo indeterminato nelle attività di continuità assistenziale della Regione Lazio, resisi vacanti e rilevati alla data del 1 settembre 2018 individuati e comunicati da ciascuna Azienda Sanitaria Locale.
Gli incarichi verranno attribuiti prioritariamente per trasferimento. I trasferimenti sono possibili fino alla concorrenza di metà dei posti disponibili in ciascuna azienda. In caso di disponibilità di un solo posto per questo può essere esercitato il diritto di trasferimento. Gli incarichi rimanenti saranno attribuiti ai medici inclusi nella graduatoria regionale definitiva di settore della continuità assistenziale valida per l’anno 2018.

Possono concorrere al conferimento degli incarichi :
A. Per trasferimento: i medici titolari di incarico a tempo indeterminato per la continuità assistenziale nelle ASL, anche diverse, della Regione Lazio a condizione che risultino titolari da almeno due anni nell’incarico dal quale provengono; i medici titolari di incarico a tempo indeterminato per la continuità assistenziale nelle ASL, anche diverse, di altre regioni, a condizione che risultino titolari da almeno tre anni nell’incarico dal quale provengono;
B. Per graduatoria: i medici inseriti nella graduatoria regionale definitiva di settore della continuità assistenziale valida per l’anno 2018 (domande presentate entro il 31 gennaio 2017)
C. Medici che abbiano acquisito il diploma di formazione specifica in medicina generale successivamente al 31 gennaio 2017: tali medici concorrono successivamente ai trasferimenti e ai medici inclusi nella graduatoria regionale valida per l’anno 2018.

Presentazione domande: entro il termine perentorio di 15 giorni decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione del 18.12.2018.

Per scaricare il bando clicca qui: 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *