Sanità e debiti, nessuna soluzione da Zingaretti

La sanità del Lazio sotto la lente di ingrandimento della Commissione europea. Il sistema sanitario sta rischiando l’implosione e la politica degli annunci del commissario ad acta Zingaretti non sta producendo alcun risultato. Ci sono i propositi ma serve un’azione pragmatica e puntuale per far fronte ad un gap che è diventato la parte più consistente del deficit accumulato, e non rimarginabile a breve, della sanità regionale. La normativa Ue prevede che le fatture vengano evase al massimo in 60 giorni. Il Lazio ne impiega in media 280 con un buco nei pagamenti ai fornitori sanitari di oltre 482 milioni di euro. Siamo felici che Zingaretti guardi all’Europa come la via d’uscita alla crisi finanziaria del Lazio e facendo calcoli su possibili finanziamenti ma forse è il caso che cominci a fare due conti in casa propria perché, a quanto risulta, non tornano.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *