Sanità ed imprese, Zingaretti continua ad ignorare la realtà

L’amministrazione Zingaretti continua a preferire la strada degli annunci a quella della concretezza. Si continuano a presentare iniziative che dovrebbero, stando a quanto sostiene il presidente, cambiare il Lazio. Ma finora abbiamo visto poco, anzi pochissimo. Gli stessi bandi europei, presentati ieri alle imprese, di cui vogliamo vedere i risultati concreti sono stati solo l’occasione per annunciare al grande pubblico che questo Lazio farà la differenza. Che l’era dei sacrifici è terminata, che le tasse si abbasseranno. Si parla di futuro ed invece si dovrebbe utilizzare il presente. Ieri il presidente ha annunciato, per l’ennesima volta, che le liste di attesa scompariranno. Invitiamo il presidente a fare un giro per gli ospedali della provincia di Latina dove una signora non ha potuto fare una visita oculistica urgente, o dove per fare una Tac si deve compiere un vero e proprio atto di fede. Zingaretti e la sua maggioranza si dovrebbero preoccupare che i nostri ospedali hanno sale operatorie, come nel caso del San Giovanni di Dio di Fondi, che lavorano a singhiozzo limitando l’efficienza del servizio per i cittadini. Su questo vogliamo atti reali, vogliamo risultati e non parole. Rinviare a domani, al 2015, o forse più concretamente alle elezioni che verranno le decisioni serie che possono cambiare la vita dei cittadini non è amministrare ma vendere fumo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *