Sanità, finalmente chiarezza sui bandi della Asl di Latina

Finalmente è stata fatta chiarezza sui due bandi della Asl di Latina. Grazie all’interrogazione che abbiamo presentato, oggi in aula ci hanno riferito che: i bandi saranno presto pubblicati sul Burl del Lazio e conterranno la riapertura dei termini dei precedenti bandi pubblicati solo sul sito aziendale, che i bandi avranno valenza regionale, che coloro che hanno già presentato domanda non dovranno presentarla di nuovo, che la selezione avverrà per soli titoli. Dopo oltre un mese, però, ritengo sia stata insoddisfacente la risposta della Regione Lazio alla mia interrogazione in merito alla confusione creata a seguito della pubblicazione di due bandi, sul sito della Asl di Latina, per la ricerca di personale medico ed infermieristico per sopperire alle esigenze della pianta organica delle strutture sanitarie della provincia di Latina. Bandi pubblicati, ritirati, ripubblicati e “bocciati” dalla Regione Lazio che hanno gettato nella assoluta confusione infermieri e medici che non sanno come comportarsi. Non ci soddisfa perché, come al solito, a rispondere non è stato il presidente e commissario ad acta per la sanità nel Lazio ma un assessore, nello specifico la Valente, confermando il disinteresse che Zingaretti ha per un tema delicato come il lavoro e la sanità nel Lazio. Non ci soddisfa perché sono trascorsi ben 45 giorni dalla comunicazione del direttore regionale salute e integrazione sociosanitaria, Flori Degrassi, ad oggi e perchè in questa fase di limbo i cittadini, i medici, gli infermieri, e tutti gli operatori del settore sono rimasti come color che son sospesi. Questo contestiamo. Non che ci sia stato un problema ma l’incapacità di questa Regione di porvi rimedio nell’immediato dando risposte a tutti coloro che attendono come l’oro l’indizione di un bando nella speranza di avere un posto di lavoro. Consideriamo inaccettabile che i cittadini siano lasciati in un vuoto istituzionale e di comunicazione come quello che si è verificato. Se queste sono procedure trasparenti vuol dire che forse siamo non trasparenti noi che le eccepiamo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *