Sanità, imbarazzante risposta in aula sull’ospedale San Giovanni di Dio

Sanità, oggi in consiglio l’ennesima prova del totale disinteresse da parte del presidente Zingaretti nei confronti delle esigenze dei cittadini. Trovo assurdo che dopo cinque mesi la risposta alla mia interrogazione sulla emergenza all’ospedale San Giovanni di Dio di Fondi, sia stata non solo incompleta e insoddisfacente ma soprattutto priva di qualsiasi contenuto. Per l’ennesima  volta Zingaretti, il commissario ad acta per la sanità nel Lazio, ha preferito non presentarsi demandando la risposta all’assessore Ciminiello. Abbiamo chiesto ragione del blocco delle sale operatorie per assenza di anestesisti, della riduzione dell’orario dei laboratori analisi per mancanza di tecnici, del perdurare di tempi lunghissimi per effettuare glie esami diagnostici, alla costante emergenza che caratterizza i pronto soccorso. Abbiamo sottolineato come nel Presidio Centro, e in tutta la provincia di Latina, l’offerta sanitaria sia in picchiata libera e come non siano rispettati i requisiti minimi di qualità ed efficienza nell’erogazione dei servizi. Abbiamo chiesto ragione della disparità nell’assegnazione di medici in deroga al blocco del turn over tra l’area romana a cui ne sono stati assegnati 40 su un totale di 54, mentre alla provincia di Latina ne sono stati destinati solo 4. Non possiamo accettare che la risposta a quesiti precisi sia la solita “stiamo seguendo con attenzione la situazione”, “l’ospedale non chiuderà” e che nella redazione dell’atto aziendale il direttore generale della Asl di Latina, Michele Caporossi, inserirà i passaggi necessari a rendere l’offerta sanitaria efficiente e moderna. Continuiamo nei proclami, rimandiamo tutto al futuro puntando su tante belle intenzioni. Mi dispiace, non ci interessa. Ho invitato l’assessore Ciminiello a trascorrere un giorno al fianco dei cittadini che attendono ore al Pronto soccorso per essere visitati, o con coloro che dopo aver prenotato una visita diagnostica attendono mesi solo per vedere il loro appuntamento cancellato. Su questo si misura la qualità e l’efficienza della sanità. Sulla capacità del commissario Zingaretti di venire in aula e di metterci la faccia si misura la statura politica ed amministrativa di questa Regione e l’interesse che le esigenze dei cittadini ricoprono nella programmazione. Non abbiamo visto nulla di tutto questo. Oggi ogni dubbio sulle azioni di Zingaretti è stato sciolto. Prendiamo atto che la vita ve la salute dei cittadini non gli interessano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *