Sanità, salvo il centro trasfusionale di Formia. Ma Zingaretti sia consequenziale, servono tecnici

Il centro trasfusionale di Formia è salvo. Non posso che esprimere soddisfazione per la decisione assunta dal commissario ad acta per la sanità e presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che ha recepito le istanze di una intera comunità. Le lettere che ho inviato in queste settimane, sia a Zingaretti che al sub commissario Renato Botti, non sono dunque cadute nel nulla. Ora dobbiamo guardare avanti, essere consequenziali e garantire al centro trasfusionale di Formia le unità tecniche necessarie alla sua funzionalità h24. La provincia di Latina conta su una sanità di eccellenza, su un patrimonio che non può essere vanificato ma deve essere valorizzato. Mi auguro che questo sia solo il primo passo verso una rivoluzione concreta del sistema sanità in cui è doveroso cancellare gli sprechi così come è un imperativo tutelare le professionalità e le prestazioni di qualità che lo contraddistinguono.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *