SIMEONE: “Accesso al credito, Zingaretti deve rispettare le imprese”

Il consigliere regionale del Pdl critica la politica demagogica del presidente della Regione Lazio che preferisce gli slogan agli atti concreti
 
“Immagina è lo slogan con cui Zingaretti si è presentato agli elettori del Lazio, ma ora lui continua ad immaginare quando bisogna fare. Vendere come cosa fatta la trasformazione degli interventi di sostegno all’accesso al credito che sono solo “immagini” anche sbiadite è grave davanti alla crisi reale per le imprese. La trasformazione della Banca Impresa Lazio (BIL) è ancora nella mente di Zingaretti, noi dobbiamo dare strumenti operativi per oggi. Per questo credo importante richiamare la maggioranza alla concretezza. Noi siamo una opposizione che ha come valore primo le risposte, per questo ci rendiamo disponibili a passare da azioni di “immaginazione” ad azioni reali ed immediate nello spirito fattivo di aiutare le imprese. Siamo disposti a discutere di tutto, ma a discutere, se Zingaretti pensa di fare spot inutili non abbiamo la medesima disponibilità. Il nodo del credito è vitale per salvare il sistema produttivo del Lazio, noi come Regione dobbiamo sapere cosa fare, come farlo e con quali risorse. Già pagare da subito i crediti che le imprese hanno nei confronti della pubblica amministrazione è una risposta, ma facciamolo non annunciamolo. Semplificazione, credito e mercato del lavoro sono le nostre priorità e devono essere le priorità di tutta la Regione. Non è in gioco una questione di bandiere ma la vita delle imprese e delle persone che le rappresentano e che in esse trovano lavoro”.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *