SIMEONE: «SOSPENSIONE PRESIDENTE CUSANI, UNA INGIUSTIZIA CONTRO LA PERSONA E IL SUO LAVORO»

Intervento del consigliere regionale del Pdl, Giuseppe Simeone, a seguito della decisione del prefetto D’Acunto di sospendere il presidente della Provincia di Latina

«Quanto accaduto al presidente della Provincia di Latina, Armando Cusani, è l’epilogo di quella che si era dimostrata sin dall’inizio come una caccia alle streghe. Passaggi che sono stati condotti solo per colpire e abbattere l’uomo prima che il politico. Che il presidente Cusani non abbia ricevuto alcuna notifica in merito e sia venuto a conoscenza della sospensione operata dal prefetto di Latina Antonio D’Acunto solo tramite la stampa lede ogni forma di dignità e rispetto umano. E’ allarmante per la democrazia, è disarmante per la vita di tutti noi, quanto si sta verificando. Questo provvedimento e soprattutto le modalità con cui è stato emesso è una pagina più brutta e nera della storia istituzionale della nostra provincia, della nostra regione del nostro Paese. Non posso che esprimere solidarietà e vicinanza ad Armando Cusani che per me è, ed è sempre stato, un amico oltre che un uomo politico di grande intelligenza che stimo e stimerò sempre per tutto il lavoro che sta svolgendo per il nostro territorio, a sostegno dello sviluppo e di una vita migliore per i nostri cittadini. Resto al suo fianco come sempre pronto a qualsiasi battaglia che possa chiudere, una volta per tutte, questa vicenda legata a questioni politiche e non certo a mettere in discussione l’integrità morale e la dignità della sua persona su cui, come ho sempre fatto, sono pronto a scommettere tutto».

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *