Sisma, 6 milioni per l’adeguamento delle abitazioni in zona 1

E’ stato pubblicato sul BURL il bando regionale che stanzia 6 milioni di euro nel biennio 2019 – 2020 per la realizzazione di interventi di adeguamento sismico ai proprietari di abitazione principale nei comuni in zona sismica 1.

La Regione concede contributi in conto capitale, in misura non superiore al 30 per cento della spesa ammissibile, per progettazione, rilievi, direzione dei lavori, sicurezza, collaudi, studi ed indagini ed esecuzione delle opere strutturali.

Gli eventuali costi per le opere di impiantistica o di finitura sono ammissibili esclusivamente se strettamente connesse alle opere strutturali e da esse inscindibili sotto il profilo tecnico e contabile.

I prezzi utilizzati nella contabilità dei lavori sulle parti strutturali non devono superare quelli previsti nel prezzario regionale della Regione Lazio, pubblicato sul BURL n. 41 – Supplemento n. 1 del 28 agosto 2012.

Nel caso di nuovi prezzi il progettista dovrà produrre una puntuale e dettagliata analisi o il riferimento ad altri prezzari.

Ulteriori opere di qualsiasi natura oltre a quelle di finitura ed impiantistica non connesse agli interventi strutturali ammessi a finanziamento, laddove previste dal progettista, verranno realizzate a totale carico del proprietario.

Le domande dovranno pervenire entro 90 giorni dalla pubblicazione sul BURL del 17.10.2019.

Per leggere il bando completo, cliccare qui:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *